Tu sei qui

Aggiornato il: 16 Luglio 2018

Servizi per l'imprenditore

Sportello etichettatura e sicurezza alimentare

immagine alimenti

In collaborazione con il Laboratorio chimico della Camera di commercio Torino, la Camera di commercio di Trento ha attivato uno sportello di primo orientamento sull’etichettatura di prodotti alimentari. L’assistenza è gratuita e viene fornita alle imprese agro-alimentari del territorio provinciale da personale qualificato ed esperto e comprende un servizio tecnico ed uno legale.

Il servizio tecnico di primo orientamento consiste nello studio dei quesiti legati alla seguenti tematiche:

  • sicurezza alimentare: autocontrollo, rintracciabilità, materiali a contatto con gli alimenti, allergeni, trasporto alimenti, etc.
  • etichettatura: studio dei contenuti inseriti in etichetta (inserimento dei dati mancanti, adeguatezza della terminologia, etc.) e dell’etichettatura nutrizionale sulla base della normativa vigente
  • etichettatura ambientale: chiarimenti sulle informazioni da inserire sull'imballaggio per la corretta raccolta da parte dell'utilizzatore finale, favorendo il processo di riutilizzazione, di recupero e riciclaggio degli imballaggi e dei rifiuti di imballaggio.
  • vendita in UE ed Esportazione extra UE dei prodotti alimentari: indicazioni riguardo alle fonti istituzionali da consultare per vendere ed esportare nei diversi Paesi, orientamento sui requisiti cogenti (analisi e documentazione) nei singoli Paesi extra UE.  Inserire riferimento nella sezione del commercio estero

Il servizio legale può rendersi necessario ad esempio per la verifica dell’adeguata terminologia da inserire in etichetta al fine di evitare possibili fraintendimenti sulla comunicazione nei confronti dei consumatori.

A chi si rivolge il servizio
Imprese agro-alimentari del territorio provinciale.

Come accedere al servizio
Per inviare i propri quesiti occorre utilizzare l'apposito modulo, da inviare tramite e-mail: etichettatura@tn.camcom.it

I quesiti sottoposti allo Sportello etichettatura e sicurezza alimentare saranno normalmente evasi nel termine massimo di 1 settimana.

Qualora la natura del quesito sia particolarmente complessa, l’azienda richiedente sarà contattata telefonicamente e avvisata che sono richieste tempistiche più lunghe per gli approfondimenti necessari. Inoltre l’Ufficio, a seconda della complessità del quesito, valuterà con l’azienda, l’opportunità di organizzare un appuntamento.

Contatti: 
Ti è stata utile questa pagina?: