Tu sei qui

Aggiornato il: 4 Aprile 2019

Formulari di identificazione dei rifiuti

Immagine

I formulari di identificazione dei rifiuti sono i documenti di accompagnamento per il trasporto di rifiuti, definiti dal D.M. Ambiente n. 145 del 1 aprile 1998, che garantisce la tracciabilità del flusso dei rifiuti nelle varie fasi del trasporto, dal produttore/detentore al sito di destinazione.

I formulari devono essere numerati e vidimati dalle Camere di Commercio o dagli uffici del’Agenzia delle Entrate e annotati sul registro IVA-acquisti. La Camera di Commercio competente per la vidimazione è quella della provincia in cui ha sede legale l'impresa o quella della provincia in cui è situata l'unità locale.

La vidimazione può essere effettuata solo se risultano già compilate le voci del frontespizio del bollettario o della prima pagina del modulo continuo.

I formulari di identificazione rifiuti devono essere conservati per almeno 5 anni dalla data di ultima registrazione.

Dove vidimare
La vidimazione è eseguita presso il Servizio Ambiente della Camera di Commercio in Via Calepina n. 13 a Trento o presso l'Ufficio staccato di Rovereto in Via Zeni n. 8 - c/o Trentino Sviluppo.
Dal lunedì al venerdì 8.30 - 12.15 e giovedì 8.30 - 12.15 e 15.00 - 16.00.

Diritto di segreteria
La vidimazione del formulario è gratuita e non è soggetta ad alcun diritto o imposizione tributaria.

Normativa
D. Lgs. 152/2006 (art. 193)
Circolare 4 agosto 1998, n. GAB/DEC/812/98 sulla compilazione dei registri di carico e scarico e dei formulari
DM n. 145 del 1 aprile 1998

Contatti: 
Ti è stata utile questa pagina?: