Tu sei qui

Aggiornato il: 4 Giugno 2021

Ufficio Organismo di Controllo (direttore: Michele Passerini)

L'Ufficio Organismo di Controllo si occupa di:

  • Gestione dei controlli delle produzioni dei vini a denominazione d'origine indicazione geografica, attraverso:
    • verifica documentale di ogni operazione concernente le movimentazioni e la trasformazione dei vini da parte degli operatori assoggettati;
    • tenuta di un sistema di certificazione delle partite di vino a DOC e IGT, mediante attività di prelievo dei campioni, della relativa analisi chimica presso il laboratorio e organolettica presso le Commissioni degustazioni;
    • attività ispettiva mediante sopralluoghi presso tutti i componenti la filiera produttiva: viticoltori, intermediari, vinificatori e imbottigliatori;
    • tenuta di un sistema  documentale interno ai fini dell'accreditamento UNI EN ISO/IEC 17065:2012, compresi audit e monitoraggi sul personale interno ed esterno;
    • attività connessa agli esiti degli audit da parte degli organismi di vigilanza preposti
  • Tenuta e gestione dell'Elenco delle menzioni vigna e suoi sinonimi, attraverso:
    • ricezione e istruttoria delle istanze di riconoscimento delle menzioni vigna, come previsto dalla normativa e come da regolamento provinciale;
    • convocazione della Commissione preposta alla verifica delle istanze;
    • redazione provvedimento di accoglimento/diniego e invio ai competenti Uffici provinciali per l'aggiornamento dell'Elenco
  • Tenuta e gestione degli Elenchi dei tecnici e degli esperti degustatori attraverso:
    • ricezione e istruttoria delle istanze di iscrizione negli elenchi
    • verifica della documentazione ai fini dell'approvazione delle domande;
    • redazione provvedimento di accoglimento/diniego, con relativo aggiornamento degli Elenchi
  • Attività di segreteria di Comitati e Commissioni (uve e graspati, vinacce, marchio trentino grappa) in materie riguardanti l'agricolura. In particolare:
    • tenuta delle commissioni per la compravendita fiduciaria a prezzo aperto di uve e graspati, nell'ambito di un'apposita convenzione fra l'Ente camerale e le organizzazioni di categoria;
    • tenuta della commissioni che determinano il presso della vinaccia fresca destinata alla produzione della grappa
    • tenuta delle commissioni degustazioni di grappa ai fini del rilascio dell'autorizzazione all'uso del marchio "Grappa del Trentino" o "Trentino Grappa" delle Aziende richiedenti.
Ti è stata utile questa pagina?: