Tu sei qui

Aggiornato il: 13 Giugno 2017

Servizi per l'imprenditore

Deposito bilanci

Guide e istruzioni operative della campagna bilanci 2017
Si raccomanda di seguire scrupolosamente le istruzioni contenute nel manuale operativo di Unioncamere (in particolare per quanto riguarda le dichiarazioni di conformità da apporre in calce ai documenti), al fine di presentare le domande in modo corretto e consentire all’Ufficio una rapida istruttoria ed evasione delle domande stesse.

Manuale operativo per il deposito bilanci al Registro delle imprese - Unioncamere

Casi particolari

Modalità di rettifica delle pratiche

Codifica dei documenti di bilancio

Slide corso: bilancio d'esercizio 2017

Domande frequenti su redazione e deposito del bilancio d'esercizio

Formazione online
La Camera di commercio, in collaborazione con Accademia d’impresa e Università di Trento, mette a disposizione gratuitamente degli utenti interessati uno spazio formativo e informativo online (“Comunità online”), dove sono fruibili contenuti e materiali per la corretta predisposizione ed invio della pratica telematica di deposito del bilancio. Per accedere alla piattaforma è necessario compilare la scheda di adesione online dal sito di Accademia d’Impresa.  

Sul sito registroimprese.it è disponibile un video tutorial sulla modalità semplificata di deposito (“bilanci on line”), utilizzabile nella maggior parte dei casi, tranne quando è necessario allegare un nuovo elenco soci.

Novità 2017
Dall'1 gennaio 2017 è in vigore la nuova tassonomia ver. 2016-11-14 (Gazzetta Ufficiale n.7 del 10 gennaio 2017). La nuova tassonomia si applica ai bilanci relativi agli esercizi iniziati in data 1 gennaio 2016 o successivamente.
Essa consente di depositare le tipologie di bilancio indicate di seguito; si noti che Bilancio delle micro-imprese e Bilancio consolidato rappresentano delle novità:

  • Bilancio d'esercizio ordinario (codice atto 711);
  • Bilancio d’esercizio abbreviato ex 2435 bis (codice atto 712);
  • Bilancio delle micro-imprese (codice atto 718);
  • Bilancio consolidato (codice atto 713).

 Il D.Lgs. n. 139/2015 ha modificato l’art. 2423, primo comma, del Codice civile, stabilendo che gli amministratori devono redigere il bilancio d’esercizio in forma ordinaria costituito da:

  • Stato Patrimoniale;
  • Conto Economico;
  • Rendiconto Finanziario;
  • Nota Integrativa.

Pertanto, rispetto al passato, il bilancio in forma ordinaria risulta costituito anche dal Rendiconto Finanziario.
Il bilancio in forma abbreviata, invece si compone di:

  • Stato Patrimoniale;
  • Conto Economico;
  • Nota Integrativa.

Le piccole imprese che forniscono nella Nota Integrativa le informazioni richieste dai punti 3) e 4) dell’art. 2428 del Codice civile sono esonerate dalla relazione sulla gestione (art. 2435 bis, comma 7, del Codice civile).

Nelle micro-imprese, il bilancio d’esercizio può essere composto soltanto dallo Stato Patrimoniale e dal Conto Economico, per i quali sono previsti forma, struttura e contenuti uguali a quelli del bilancio in forma abbreviata.
Il bilancio in formato XBRL si estende anche al bilancio consolidato (codice atto 713), ma solo per la parte dello Stato Patrimoniale, Conto Economico e Rendiconto Finanziario (ove richiesto dalla normativa) mentre la Nota Integrativa rimane nel formato digitale PDF/A.
Non ci sono modifiche, in merito ai soggetti esclusi dall’obbligo del deposito del bilancio XBRL.

Per maggiori informazioni sul formato XBRL visita il sito dell’AGID.

Contratti di rete
A seguito dell’entrata in vigore della Legge 154/2016, solo i contratti di rete con personalità giuridica (reti soggetto), che hanno istituito un fondo patrimoniale e un organo comune destinato a svolgere un’attività con i terzi, sono tenuti a depositare la situazione patrimoniale (codice atto 722). Anche per questa tipologia di deposito è previsto l’obbligo di presentazione in formato XBRL.

Deposito del bilancio in doppio formato (XBRL e PDF/A)
Il Bilancio in formato PDF/A dovrà essere allegato alla pratica di deposito in aggiunta al file in formato XBRL solo nell'ipotesi in cui la vigente tassonomia non sia giudicata compatibile, per la particolare situazione aziendale, con i principi di chiarezza, correttezza e verità di cui all’art. 2423 del Codice civile, in questo caso colui che firma digitalmente il documento deve dichiarare, nell’apposito campo previsto in calce alla nota integrativa in formato XBRL denominato "Dichiarazione di conformità" la seguente frase:

"Si dichiara che lo Stato Patrimoniale, il Conto Economico, il Rendiconto Finanziario E/O la Nota Integrativa sono redatti in modalità non conforme alla tassonomia italiana XBRL in quanto la stessa non è sufficiente a rappresentare la particolare situazione aziendale, nel rispetto dei principi di chiarezza, correttezza e veridicità di cui all’art. 2423 del Codice civile”.

Bilancio consolidato (codice atto 713) e bilancio sociale (codice atto 716)
Il deposito del bilancio di esercizio e del bilancio sociale o, bilancio sociale consolidato, si configurano come unico adempimento, pertanto le imprese sono tenute all’assolvimento dell’imposta di bollo e del diritto di segreteria una volta solo in sede di deposito del bilancio di esercizio.

Modalità di trasmissione e modulistica
Il deposito del bilancio NON rientra tra gli adempimenti compresi nella Comunicazione Unica; gli stessi, pertanto, devono essere inviati con il sistema TYCO oppure con Bilanci online.

Le Società per azioni, S.a.p.a e Società Consortili per azioni sono tenute a depositare l’elenco soci alla data di approvazione del bilancio allegando al modulo B il modulo S.
Le S.r.l. non devono, al contrario, depositare l’elenco dei soci.

Chi può firmare la domanda di deposito di bilancio
La domanda di deposito del bilancio deve essere firmata digitalmente da uno dei soggetti sottoelencati:

  • da un amministratore o dal liquidatore della società;
  • dal professionista incaricato ai sensi dell’articolo 31, commi 2 quater e 2 quinquies della Legge 24 novembre 2000, n. 340 ;
  • dal procuratore incaricato dal legale rappresentante mediante procura (vedi modulo procura); in questo caso deve essere allegata (con file separato) anche una copia del documento d’identità del legale rappresentante.

NB: si ricorda che la distinta deve essere sempre firmata digitalmente dal titolare del contratto Telemaco. Pertanto, se i soggetti sopra indicati non sono titolari del contratto Telemaco, sulla distinta dovrà essere sempre apposta una ulteriore firma digitale del titolare del contratto. Il soggetto che firma digitalmnte i documenti dovrà anche comunicare la conformità degli stessi agli originali. Le dichiarazioni devono essere apposte in calce ai documenti, ossia dopo l'indicazione della firma dei soggetti che sottoscrivono i documenti originali.

Costi
I diritti di segreteria dovuti per il deposito dei bilanci d’esercizio (ed eventuali loro rettifiche) sono i seguenti:

  • per tutte le società: Euro 62,70
  • per le cooperative sociali: Euro 32,70

L’importo relativo all’imposta di bollo è pari ad € 65,00; sono esenti dal pagamento le cooperative sociali.

Le Start up Innovative e gli Incubatori Certificati sono esenti dal pagamento dei diritti di segreteria e dall'imposta di bollo.

Termini 
Il bilancio e l’eventuale elenco soci (nel caso di SPA e SAPA), devono essere depositati presso il Registro delle Imprese entro 30 giorni dall’approvazione del bilancio stesso, ai sensi dell’art. 2435 del Codice civile.
Quando il termine cade di sabato o di giorno festivo, esso è prorogato al primo giorno lavorativo successivo (art. 3 del DPR n. 558/99).

Sanzioni
In caso di ritardato o omesso deposito del bilancio di esercizio, la sanzione ammonta a:

  •  € 91,56 se il bilancio è depositato ENTRO 30 GIORNI successivi alla scadenza
  •  € 274,66 se il bilancio è depositato OLTRE 30 GIORNI successivi alla scadenza

In caso di ritardato o omesso deposito dell’elenco soci, la sanzione ammonta a:

  •  € 68,66 se il bilancio è depositato ENTRO 30 GIORNI successivi alla scadenza
  • € 206,00 se il bilancio è depositato OLTRE 30 GIORNI successivi alla scadenza

Le sanzioni si applicano a tutti gli amministratori o liquidatori delle società.

Per ulteriori informazioni sulle sanzioni consultare la pagina dedicata.

Attenzione!
Si informa che l’Ufficio, per ragioni organizzative connesse all’elevato numero di pratiche presentate in questo periodo, non potrà accogliere richieste di caricamento urgente, di apertura di correzione o annullamento di pratiche di bilancio.

Contatti: 

Registro delle imprese - sede di Trento

Piazza Vittoria 8
38122 Trento

Tel 
199 509922 (call center)
Orari 

dal lunedì al venerdì 8.30-12.15
giovedì 8.30-12.15 e 15.00-16.00

Registro delle imprese - sede di Rovereto

Via Zeni 8 - c/o Trentino Sviluppo Spa
38068 Rovereto (TN)

Tel 
0464 443248 - 9
Orari 

dal lunedì al venerdì 8.30-12.15

Ti è stata utile questa pagina?: