Tu sei qui

Aggiornato il: 14 Aprile 2020

Export: dichiarazioni Covid-19

Immagine

La Camera di Commercio di Trento, nell'ambito dei poteri riconosciuti dalla legge, su richiesta dell'impresa, rilascia dichiarazioni in lingua inglese sullo stato di emergenza in Italia conseguente all'epidemia da COVID-19 e sulle restrizioni imposte dalla legge per il contenimento del contagio

L'emergenza epidemiologica da COVID-19 in atto sull'intero territorio nazionale ha comportato, per diverse imprese operanti con l'estero, l'esigenza di dover documentare alle controparti straniere le cause di forza maggiore per far fronte all'inadempimento delle obbligazioni derivate sui contratti di fornitura in essere.

Al fine di evitare i conseguenti danni che potrebbero determinarsi per le imprese, il Ministero dello sviluppo economico (con apposita circolare) ha disposto che le Camere di commercio, su apposita istanza delle imprese (vedi allegati) possano rilasciare dichiarazioni in lingua inglese (vedi allegati) attestanti le cause di forza maggiore.

Per richiedere le dichiarazioni l'impresa dovrà:

  • predisporre una pratica telematica mediante la consueta piattaforma Cert'ò;
  • utilizzare il tipo pratica "RICHIESTA VISTI-AUTORIZZAZIONI" specificando, nel campo “Note richiesta” la frase “Richiesta attestazione camerale emergenza COVID-19" ed allegare alla pratica telematica l’istanza firmata digitalmente dal legale rappresentante dell’impresa.

L'emissione della dichiarazione in questione prevede un costo di 3,00 euro di diritti di segreteria (eventuali ulteriori 3,00 euro per Paesi richiedenti la legalizzazione), che saranno addebitati tramite il sistema Telemaco-Cert'ò.

Ti è stata utile questa pagina?: 
No votes yet