Tu sei qui

Aggiornato il: 8 Settembre 2022

Registro delle imprese: domicilio digitale

Registro delle imprese: domicilio digitale - Camera di Commercio di Trento

Come noto, l’art. 37 del D.L. n. 76/2020 ha modificato le norme relative alla posta elettronica certificata delle imprese. In particolare il citato articolo, oltre a ribadire che ogni impresa è obbligata a dotarsi di un domicilio digitale che deve essere iscritto nel Registro delle imprese, ha previsto che, alle imprese prive di un domicilio digitale, venga attribuito un domicilio digitale d’ufficio, con conseguente applicazione di una sanzione amministrativa (euro 406,00 per le società ed euro 60,00 per le imprese individuali). Il domicilio digitale attribuito d’ufficio verrà attestato presso il “Cassetto digitale dell’imprenditore” erogato da InfoCamere ed accessibile con CNS o con SPID; tale domicilio verrà iscritto al Registro delle imprese e consentirà solamente di ricevere le comunicazioni (ma non di inviarne). Il domicilio digitale (con la conseguente sanzione) verrà attribuito d’ufficio anche alle imprese che risultano avere un indirizzo di posta elettronica certificata non valido (revocato, inesistente, non univoco, ecc.). Si ricorda che i nuovi strumenti tecnologici favoriscono il percorso di semplificazione e di maggiore certezza e celerità delle comunicazioni telematiche tra imprese, professionisti e pubbliche amministrazioni, anche nel rispetto della disciplina europea; è fondamentale, pertanto, che il domicilio digitale sia mantenuto costantemente attivo e presidiato. 

Ti è stata utile questa pagina?: 
3
Average: 3 (1 vote)