Tu sei qui

Aggiornato il: 8 Settembre 2022

Abbandono della procura speciale per società

Abbandono della procura speciale per società - Camera di Commercio di Trento

Dall’1 ottobre 2022 non sarà più possibile utilizzare il modello “Procura speciale” per il deposito delle pratiche telematiche relative alle società. Di conseguenza le domande e i relativi allegati dovranno essere firmati digitalmente dai soggetti obbligati (amministratori e liquidatori) o, in alternativa, dai professionisti iscritti nell’Ordine dei Dottori commercialisti ed esperti contabili, come previsto dall’art. 31, commi 2 quater e 2 quinquies, della Legge n. 340/2000, oppure dai notai.
Le domande potranno comunque essere trasmesse anche da intermediari (es. Associazioni, Agenzie, Professionisti in genere), che continueranno, quindi, a svolgere un ruolo importante nelle interlocuzioni con l’Ufficio per le domande presentate, ma che non potranno più però qualificarsi come “dichiarante”, e quindi non saranno più obbligati a firmare a tale titolo la domanda di deposito, che dovrà invece riportare i dati del soggetto obbligato ed essere da questi firmata digitalmente.
Sono stati comunque previsti dei casi in cui sarà possibile allegare alle pratiche la procura, in particolare in quegli adempimenti che costituiscono le ultime fasi della vita dell’impresa (ad es. scioglimento e cancellazione) o nel caso in cui gli obbligati non siano amministratori della società (ad es. trasferimento mortis causa presentato dagli eredi).
Sono state predisposte apposite istruzioni per agevolare gli intermediari e le imprese, che sono disponibili nella sezione "Allegati" delle relative pagina del sito (Registro delle imprese>>> e Albo delle imprese artigiane>>>) e sulla piattaforma SARI – Supporto Specialistico Registro imprese

Ti è stata utile questa pagina?: 
No votes yet