Tu sei qui

Aggiornato il: 10 Giugno 2016

Servizi per l'imprenditore

Registro di scarico e carico rifiuti

I registri di carico e scarico dei rifiuti devono essere numerati e vidimati dalle Camere di commercio. La Camera di commercio competente per la vidimazione dei registri di carico e scarico è quella della provincia in cui ha sede legale l'impresa o quella della provincia in cui è situata l'unità locale presso la quale viene tenuto il registro di carico e scarico (Decreto Lgs 4/2008 e Dlgs 152/2006).

Dove vidimare
La vidimazione è eseguita presso il Registro delle imprese della Camera di commercio in Piazza Vittoria n. 8 a Trento o presso l'Ufficio staccato di Rovereto in Via Bezzi n. 28.
Orari: dal lunedì al venerdì 8.30 - 12.15 e giovedì 8.30 - 12.15 e 15.00 - 16.00.

I registri di carico e scarico dei rifiuti devono essere conservati per almeno 5 anni dalla data di ultima registrazione.

Soggetti obbligati

1. Sono obbligati alla compilazione e tenuta dei registri di carico e scarico dei rifiuti:

  • gli enti e le imprese produttori iniziali di rifiuti speciali pericolosi e gli enti e le imprese produttori iniziali di rifiuti speciali non pericolosi di cui alle lettere c) e d) del comma 3 dell'articolo 184 e di rifiuti speciali non pericolosi da potabilizzazione e altri trattamenti delle acque di cui alla lettera g) del comma 3 dell'articolo 184
  • gli altri detentori di rifiuti, quali enti e imprese che raccolgono e trasportano rifiuti o che effettuano operazioni di preparazione per il riutilizzo e di trattamento, recupero e smaltimento, compresi i nuovi produttori e, in caso di trasporto intermodale, i soggetti ai quali sono affidati i rifiuti speciali in attesa della presa in carico degli stessi da parte dell'impresa navale o ferroviaria o dell'impresa che effettua il successivo trasporto ai sensi dell'articolo 188-ter, comma 1, ultimo periodo
  • gli intermediari e i commercianti di rifiuti

1-bis. Sono esclusi dall'obbligo della tenuta dei registri di carico e scarico:

  •  gli enti e le imprese obbligati o che aderiscono volontariamente al sistema di controllo della tracciabilità dei rifiuti (SISTRI) di cui all'articolo 188-bis, comma 2, lettera a), dalla data di effettivo utilizzo operativo di detto sistema
  • le attività di raccolta e trasporto di propri rifiuti speciali non pericolosi effettuate dagli enti e imprese produttori iniziali

1-ter. Gli imprenditori agricoli di cui all'articolo 2135 del codice civile produttori iniziali di rifiuti pericolosi adempiono all'obbligo della tenuta dei registri di carico e scarico con una delle due seguenti modalità:

  • con la conservazione progressiva per tre anni del formulario di identificazione di cui all'articolo 193, comma 1, relativo al trasporto dei rifiuti, o della copia della scheda del sistema di controllo della tracciabilità dei rifiuti (SISTRI) di cui all'articolo 188-bis, comma 2, lettera
  • con la conservazione per tre anni del documento di conferimento di rifiuti pericolosi prodotti da attività agricole, rilasciato dal soggetto che provvede alla raccolta di detti rifiuti nell'ambito del 'circuito organizzato di raccolta di cui all'articolo 183, comma 1, lettera pp)

Diritti di segreteria
I diritti di segreteria per la vidimazione dei registri ammontano a 25,00 Euro e si possono versare tramite il c/c postale 00282384 intestato alla Camera di commercio di Trento oppure in contanti, direttamente allo sportello.

Non sono infine dovute la tassa di concessione governativa e l’imposta di bollo.

Informazioni
Per eventuali informazioni sulla vidimazione dei registri di carico e scarico telefonare al numero 0461 887309.

Contatti: 
Ti è stata utile questa pagina?: