Tu sei qui

Aggiornato il: 19 Ottobre 2016

Servizi per l'imprenditore

Certificato di origine

Il Certificato di origine attesta l'origine non preferenziale delle merci esportate in via definitiva ed è richiesto dalla maggior parte dei Paesi che non appartengono all'Unione europea.
Il rilascio del Certificato di origine deve essere richiesto alla Camera di Commercio nella cui circoscrizione l'impresa richiedente ha la sede legale, oppure eccezionalmente dove l'impresa ha l'unità locale. È rilasciato al momento della spedizione dei beni ed è unico per ogni singola spedizione.

Come si richiede
Il Certificato di origine può essere richiesto on-line attraverso il servizio Cert'O, previa registrazione dal sito nazionale del Registro delle imprese.
Vedi come accedere a servizio e consulta le istruzioni.

Per la richiesta allo sportello occorre:
1) se è la prima volta che si richiede un Certificato di origine al Servizio commercio estero compilare e presentare il modulo per la richiesta di rilascio e il modulo per il deposito delle firme autorizzate alla sottoscrizione delle domande;
2) compilare e firmare entrambi i fogli;
3) presentarsi allo sportello allegando ad ogni formulario:
    - copia della fattura export;
    - eventuali fatture export in originale, dichiarazioni o packing list che si vogliono vidimati;
    - eventuale documentazione di origine delle merci se non si è produttori;
    - fotocopia documento di identità del firmatario.

Il richiedente deve presentare una fattura di vendita e, qualora la merce esportata non sia prodotta dallo speditore, lo stesso deve fornire informazioni sufficienti a stabilire l’origine (indirizzo del produttore, dichiarazioni, ecc.).
Per maggiore chiarezza e approfondimenti consultare la guida curata dal Ministero dello sviluppo economico e da Unioncamere.

Tempi
Il rilascio del Certificato allo sportello è immediato a meno che non siano necessari approfondimenti sull’origine della merce.
Le imprese che richiedono il Certificato on-line devono recarsi presso gli sportelli per il ritiro del documento o hanno la possibilità di riceverlo direttamente in azienda con corriere o a mezzo posta, con costi a carico.
Nella procedura on-line il richiedente può controllare in tempo reale lo stato delle richieste trasmesse e modificarle, qualora respinte per irregolarità.

Costi e modalità di pagamento
Euro 5,00 per ciascun Certificato o copia ulteriore.
Per alcune destinazioni si applica sui Certificati e sulle eventuali fatture il visto ex-UPICA del valore di 3,00 Euro.

È possibile pagare:
- allo sportello in contanti, con bancomat o carta di credito;
- se la richiesta è stata fatta on-lineon-line previa costituzione di un conto prepagato tramite Telemaco (vedi istruzioni servizi Cert'O in allegati).

Normativa
I principi generali per il rilascio dei Certificati di origine delle merci sono indicati nella guida pubblicata dal Ministero dello sviluppo economico d'intesa con Unioncamere.
Regolamento (UE) 952/2013 che istituisce il Codice doganale dell'Unione
Regolamento delegato (UE) 2015/2446 che integra il Regolamento (UE) 952/2013
Regolamento di esecuzione (UE) 2015/2447 recante modalità di applicazione di talune disposizioni del Regolamento (UE) 952/2013
Regolamento delegato transitorio UE 2016/341

Contatti: 

Commercio estero

Via Dordi 24
38122 Trento

Tel 
0461 887268 - 267 - 220
Orari 

lunedì al venerdì 8.30-12.15 giovedì 8.30-12.15 e 15.00-16.00

Ti è stata utile questa pagina?: