Tu sei qui

Aggiornato il: 9 Ottobre 2017

Servizi per l'imprenditore

Imprese di pulizia

Nella definizione generica di “imprese di pulizia” rientra una gamma diversificata di attività e più precisamente quelle di:

  • pulizia: riguardano il complesso di procedimenti e operazioni atti a rimuovere polveri, materiale non desiderato o sporcizia da superfici, oggetti, ambienti confinati e aree di pertinenza;
  • disinfezione: riguardano il complesso dei procedimenti e operazioni atti a rendere sani determinati ambienti confinati e aree di pertinenza mediante la distruzione o inattivazione di organismi patogeni;
  • disinfestazione: riguardano il complesso dei procedimenti e operazioni atti a distruggere piccoli animali, in particolare artropodi, sia perché parassiti, vettori o riserve di agenti infettivi sia perché molesti e specie vegetali non desiderate. La disinfestazione può essere integrale se rivolta a tutte le specie infestanti ovvero mirata se rivolta a una singola specie;
  • derattizzazione: riguardano il complesso dei procedimenti e operazioni di disinfestazione atti a determinare o la distruzione completa oppure la riduzione del numero dei ratti o dei topi al di sotto di una certa soglia;
  • sanificazione: riguardano il complesso dei procedimenti e di operazioni atti a rendere sani determinati ambienti mediante l’attività di pulizie e/o di disinfezione e/o di disinfestazione, o mediante il controllo e il miglioramento delle condizioni del microclima per quanto riguarda la temperatura, l’umidità e la ventilazione ovvero per quanto riguarda l’illuminazione e il rumore.

NON rientrano nell’applicazione della normativa: la pulizia dei caminetti; lo spurgo dei pozzi neri; la sterilizzazione di terreni ed ambienti; la pulizia di arenili, strade e cigli stradali; la manutenzione e pulizia di giardini, corsi d’acqua e sentieri; la disinfestazione e fumigazione di merci e derrate per mezzo di gas tossici; la pulizia di cisterne.

Requisiti necessari
Per le imprese che intendono svolgere l’attività di pulizia o disinfezione sarà sufficiente il possesso dei requisiti di onorabilità e capacità economico-finanziaria (vedi allegati)

Per le imprese che intendono svolgere l’attività di disinfestazione, derattizzazione e sanificazione è necessario, oltre al possesso dei requisiti di onorabilità e capacità economico- finanziaria, anche il possesso dei requisiti di capacità tecnico professionale (vedi allegati).

I requisiti di onorabilità devono essere posseduti dal titolare dell’ impresa individuale e dagli eventuali institori e direttori, da tutti i soci di società in nome collettivo, da tutti i soci accomandatari di s.a.s. e s.a.p.a., da tutti gli amministratori di società di capitali ivi comprese le cooperative.

I requisiti professionali devono essere posseduti dal titolare, socio, amministratore o un responsabile tecnico.

Come avviare l’attività
E’ necessario presentare una pratica telematica al Registro delle imprese o all'Albo delle imprese artigiane tramite ComUnica e allegare la Segnalazione Certificata di Inizio attività (SCIA) utilizzando il modulo SCIA.
I modelli, compilati e sottoscritti dai soggetti interessati, e le autocertificazioni comprovanti il possesso dei requisiti previsti dalle leggi vigenti, dovranno essere allegati all’istanza telematica trasmessa al Registro delle imprese o all’Albo delle imprese artigiane. All’istanza dovrà essere allegata anche la dichiarazione sostitutiva della certificazione antimafia; il modello di dichiarazione e l’elenco dei soggetti che la devono sottoscrivere sono riportati in calce

Dalla data di presentazione della SCIA l'impresa potrà  iniziare immediatamente l'attività.

Fasce di classificazione
Qualora le imprese di pulizia intendano partecipare, secondo la normativa comunitaria, alle procedure di affidamento dei servizi effettuate dagli enti pubblici, devono essere iscritte (compilando la sezione II^ del modello allegato A previsto dal D.M. 274/97), nel Registro delle imprese o nell'Albo delle imprese artigiane, secondo le seguenti fasce di classificazione di volume d'affari al netto dell'Iva:

a) fino a Euro 51.645,69
b) fino a Euro 206.582.76
c) fino a Euro 361.519,83
d) fino a Euro 516.456,90
e) fino a Euro 1.032.913.80
f)  fino a Euro 2.065.827.60
g) fino a Euro 4.131.655,19
h) fino a Euro 6.197.482,79
i)  fino a Euro 8.263.310,39
j) oltre Euro 8.263.310,39

L'impresa viene classificata in base al volume d'affari medio, al netto dell'Iva, realizzato nel triennio o comunque in un periodo non inferiore a due anni.

La classe di attribuzione è quella immediatamente superiore al predetto importo medio. Nel caso della prima fascia, l'importo medio deve essere almeno di Euro 30.987,40.

Al fine dell'inserimento in una determinata fascia, le imprese devono presentare un’apposita domanda in bollo (vedi sezione moduli) e dimostrare anche i seguenti ulteriori requisiti economico-finanzari:

  • aver fornito nel periodo di riferimento un servizio di importo complessivo non inferiore al 40% della fascia inferiore a quella richiesta
  • due servizi di importo complessivo non inferiore al 50% della fascia inferiore a quella richiesta
  • tre servizi di importo complessivo non inferiore al 60% della fascia inferiore a quella richiesta
  • avere sopportato, per ciascuno degli anni di riferimento, un costo complessivo per il personale dipendente (retribuzioni, stipendi, contributi sociali e accantonamenti di fondi di fine rapporto) non inferiore al 40% dei costi totali ovvero al 60% se svolge esclusivamente attività di pulizia e disinfezione. Nel caso l'impresa non possa per qualunque motivo comprovare le percentuali minime di cui sopra deve produrre un attestato rilasciato dall'Inps e dall'Inail comprovante il rispetto delle norme in materia di previdenza e di assicurazione sociale per i dipendenti, per i titolari e per i soci nel caso di società cooperativa

Avvertenze relative alla SCIA
Si raccomanda di compilare il modello SCIA in tutte le sue parti e ponendo particolare attenzione ai dati che vengono inseriti. Il modello SCIA, inoltre, dovrà essere sottoscritto dal dichiarante con firma digitale, oppure con firma autografa; in quest’ ultimo caso il modello dovrà poi essere scansionato, firmato digitalmente dall’intermediario che trasmette la pratica ed inviato unitamente alla copia di un documento di identità valido del dichiarante.

I dati inseriti nella SCIA vengono autocertificati dal dichiarante e solo la completa e corretta compilazione consente l’inizio dell’attività a decorrere dalla data di protocollazione della domanda al Registro delle imprese o all’Albo delle imprese artigiane.

Entro 60 giorni dalla presentazione, l’Ufficio provvederà ad effettuare la verifica della domanda e di tutti i requisiti autocertificati. Nel caso in cui venga accertata la carenza di tali requisiti, l’Ufficio, quando possibile, inviterà il richiedente a integrare e conformare la SCIA presentata; in questo caso l’attività dovrà essere sospesa per un periodo non inferiore a 30 giorni. Se le integrazioni richieste non verranno effettuate entro il termine assegnato oppure non sia possibile conformare la SCIA, l’Ufficio dovrà vietare la prosecuzione dell’attività.

Si ricorda, inoltre, che, qualora dai controlli emerga la non veridicità del contenuto delle dichiarazioni, la Camera di commercio dovrà inviare una segnalazione alla Procura della Repubblica per dichiarazione mendace, al fine dell’applicazione degli eventuali provvedimenti di competenza (ai sensi degli artt. 75 e 76 del D.P.R. 445/2000).

Costi
Per la SCIA devono essere versati i diritti di segreteria, pari a 9 euro per le ditte individuali e 15 euro per le società,  con le modalità previste per la presentazione telematica delle pratiche (ComUnica) oltre ai normali diritti per le pratiche del Registro delle imprese o Albo artigiani.

Normativa
Legge 25 gennaio 1994, n. 82
Decreto Legge 31 gennaio 2007, n. 7

Contatti: 

Registro delle imprese - sede di Trento

Piazza Vittoria 8
38122 Trento

Tel 
199 509922 (call center)
Orari 

dal lunedì al venerdì 8.30-12.15
giovedì 8.30-12.15 e 15.00-16.00

Registro delle imprese - sede di Rovereto

Via Zeni 8 - c/o Trentino Sviluppo Spa
38068 Rovereto (TN)

Tel 
0464 443248 - 9
Orari 

dal lunedì al venerdì 8.30-12.15

Albo delle imprese artigiane

Piazza Vittoria 8
38122 Trento

Tel 
0461 887350
Orari 

dal lunedì al venerdì 8.30-12.15
giovedì 8.30-12.15 e 15.00-16.00

Ti è stata utile questa pagina?: