Tu sei qui

Aggiornato il: 7 Luglio 2017

Servizi per l'imprenditore

Start up innovativa

Le Start up innovative sono società di capitali, costituite anche in forma cooperativa, che hanno come oggetto sociale esclusivo o prevalente lo sviluppo, la produzione e la commercializzazione di prodotti o servizi innovativi ad alto valore tecnologico.

Requisiti
L’art. 25 del D.L n. 179/2012 prevede che le Start up innovative debbano possedere i seguenti requisiti obbligatori:

  • sede principale in Italia o in uno Stato UE o EEA (spazio economico europeo) con sede produttiva o filiale in Italia;
  • costituite da non più di 60 mesi;
  • totale del valore della produzione annua risultante dall’ultimo bilancio non superiore a 5 milioni di euro;
  • non distribuisce utili;
  • non essere costituita a seguito di fusione o scissione societaria o cessione di azienda.

Deve inoltre essere presente almeno uno dei seguenti requisiti alternativi:

  • spese in ricerca e sviluppo maggiori o uguali al 15 per cento del maggiore valore tra costo e valore totale della produzione (vedi sezione moduli);
  • almeno i 2/3  dei dipendenti o collaboratori con laurea magistrale oppure 1/3 di dottorati, dottorandi o laureati con almeno tre anni di attività di ricerca certificata;
  •  essere in possesso o licenziataria di almeno un brevetto o privativa industriale.

Le Start up innovative possono godere di una serie di vantaggi quali ad esempio: agevolazioni fiscali per le pratiche del Registro delle imprese, gestione societaria flessibile, disciplina particolare nei rapporti di lavoro, facilitazioni burocratiche, equity crowdfunding, non assoggettamento alla procedura di fallimento ecc.

Condizione fondamentale per beneficiare di tali vantaggi è che le Start up innovative siano iscritte nell'apposita sezione speciale del Registro delle imprese.

Per approfondimenti sui requisiti e sulle istruzioni operative è possibile consultare la guida "La Start up innovativa" a cura di Unioncamere e del Ministero dello sviluppo economico.

Start Up a vocazione sociale
La Start up a vocazione sociale possiede tutti i requisiti della Start up innovativa e opera in alcuni settori specifici che la legge italiana considera di particolare valore sociale.

Il riconoscimento dello status di Start up innovativa a vocazione sociale avviene tramite un’autocertificazione con cui l’impresa:

  • dichiara di operare in via esclusiva in uno o più settori elencati all'art. 2, comma 1, del D.Lgs. 24 marzo 2006, n. 155;
  • indica tale/i settore/i nell’apposito codice 034 della modulistica Registro delle imprese;
  • dichiara di realizzare, operando in tale/i settori, una finalità d’interesse generale;
  • si impegna a dare evidenza dell’impatto sociale prodotto.

Quest’ultimo punto prevede la redazione di un “Documento di descrizione di impatto sociale” da compilare secondo le indicazioni fornite nell’apposita "Guida per Start up innovative a vocazione sociale alla redazione del Documento di descrizione dell'impatto sociale";

La Start up innovativa a vocazione sociale deve trasmettere tale documento in via telematica alla Camera di Commercio competente con cadenza annuale, in occasione dell’invio dell’autocertificazione citata e della comunicazione annuale di conferma dei requisiti.

Per le indicazioni operative di iscrizione nel Registro delle imprese consultare la Guida (p. 18).

Contatti: 

Registro delle imprese - sede di Trento

Piazza Vittoria 8
38122 Trento

Tel 
199 509922 (call center)
Orari 

dal lunedì al venerdì 8.30-12.15
giovedì 8.30-12.15 e 15.00-16.00

Registro delle imprese - sede di Rovereto

Via Zeni 8 - c/o Trentino Sviluppo Spa
38068 Rovereto (TN)

Tel 
0464 443248 - 9
Orari 

dal lunedì al venerdì 8.30-12.15

Ti è stata utile questa pagina?: