Tu sei qui

Aggiornato il: 20 Giugno 2017

Inviato da ctn0245 il 04/04/2017 - 12:04
06 Aprile 2017
@Vediamociancora
5x1000: con l'Università di Trento nella lotta contro le malattie degenerative della retina
immagine bimba con lente di ingrandimento

TRENTO, 6 aprile 2017 - La Camera di Commercio di Trento sostiene la ricerca trentina nei settori accademici di eccellenza, come quello delle malattie retiniche. La degenerazione maculare legata all'età colpisce circa il 10% delle persone con più di 60 anni, percentuale che sale al 30% negli anziani sopra i 70. Si stima che nel mondo vi siano circa 196 milioni di persone con degenerazione maculare, solo in Italia i soggetti affetti sono ben 1 milione. Immaginatevi una città grande 10 volte Trento nel buio assoluto... L'Università di Trento è all'avanguardia nella ricerca in questo settore, ma l'opera degli studiosi è affidata solo ai fondi dell'Ateneo. Sostenere l'impegno scientifico in questo campo con il 5x1000 significa sostenere l'eccellenza trentina nella ricerca. Donare è facile e non costa nulla.

Basta segnalarlo al CAF o al proprio commercialista nel momento della compilazione della dichiarazione dei redditi.
Per devolvere la quota del 5xmille all’Università di Trento bastano due semplici operazioni:

1. Apporre la propria firma nel quadro apposito che figura sui modelli che l’Agenzia delle entrate mette a disposizione per la dichiarazione dei redditi:

modello CU 2017 - “Scheda per la scelta della destinazione dell’8x1000, del 5x1000 e del 2x1000 dell'IRPEF";
modello 730/2017- redditi 2016;
modello Unico persone fisiche 2017 - redditi 2016.

È consentita una sola scelta di destinazione.

2. ​Indicare il codice fiscale dell’Università di Trento: codice fiscale: 00340520220.

Per maggiori informazioni: @vediamociancora

Ti è stata utile questa pagina?: 
3
Average: 3 (1 vote)