• 25 ottobre 2014
  • rss_icon

vai ai contenuti
 

Registro delle Imprese

Che cos’è il Registro delle Imprese
Il Registro delle Imprese è un registro pubblico, che contiene le informazioni giuridiche ed economiche di tutte le imprese, che operano sul territorio nazionale. Il Registro Imprese è gestito a livello provinciale dalle Camere di Commercio, è retto da un Conservatore e sottoposto alla vigilanza di un Giudice del Tribunale.
Il Registro delle imprese ha funzione di pubblicità legale e anagrafico-certificativa, inoltre fornisce una serie di informazioni di tipo economico e statistico.
I dati contenuti nel Registro Imprese sono resi pubblici attraverso visure e certificati camerali.

Chi deve iscriversi nel Registro delle Imprese?
Il registro è articolato in due sezioni, una ordinaria ed una speciale.

Si devono iscrivere nella Sezione Ordinaria:

  • Imprenditori commerciali individuali
  • Società (di persone, di capitali, cooperative)
  • Consorzi con attività esterne
  • Gruppi Europei di Interesse Economico (GEIE)
  • Enti pubblici, che hanno per oggetto esclusivo o principale un'attività commerciale
  • Società cinstituite all'estero con sede secondaria sul territorio italiano o con l'oggetto principale dell'impresa sul territorio italiano

Si sevono iscrivere nella Sezione Speciale:

  • Imprese artigiane
  • Imprenditori agricoli
  • Piccoli imprenditori commerciali
  • Coltivatori diretti
  • Società Semplici
  • Società tra professionisti
  • Imprese sociali
  • Start up innovative e Incubatori Certificati

Che cos’è il R.E.A. (Repertorio Economico Amministrativo)
Il Repertorio Economico Amministrativo ha lo scopo di integrare i dati del Registro delle Imprese con informazioni di carattere economico, statistico e amministrativo. Tali informazioni riguardano dati quali, ad esempio, le modifiche e la cessazione dell'attività, l'insegna, la nomina di responsabili tecnici, l'attività prevalente, l'apertura, la cessazione e le modifiche delle unità locali.

Procedura di iscrizione 
 Dal 1° aprile 2010 la presentazione delle domande e denunce di tutti i soggetti iscritti può avvenire unicamente per via telematica, tramite la Comunicazione Unica: le pratiche devono essere predisposte con il software Fedra o equivalente, oppure on line tramite Starweb, firmate digitalmente e trasmesse tramite l’applet di Telemaco.
A seguito dell’invio della pratica, il sistema invia automaticamente, tramite posta elettronica certificata, la relativa ricevuta di protocollazione, che costituisce titolo per l’avvio dell’attività di impresa.

Termini
Tutte le denunce, le iscrizioni e i depositi al Registro Imprese e al REA devono essere effettuati entro il termine previsto dalla legge (solitamente 30 giorni, salvo casi particolari indicati nelle apposite istruzioni).
Quando il termine cade di sabato o di giorno festivo, esso è prorogato al primo giorno lavorativo successivo (art. 3 del DPR. n. 558/99).

La ritardata o omessa comunicazione al Registro Imprese e al REA prevede l’applicazione di una sanzione amministrativa nei confronti di tutti gli obbligati.  Per ulteriori informazioni clicca qui.

Diritti di segreteria e imposta di bollo
Le domande e denunce sono soggette al pagamento dell’imposta di bollo e dei diritti di segreteria; la tabella con gli importi è disponibile nella sezione documenti.


A chi e dove rivolgersi

( aggiornato al 25 settembre 2014 )

©2014 CCIAA (TN) - Via Calepina, 13 - 38122 Trento - P.IVA 00262170228 - PEC cciaa@tn.legalmail.camcom.it - TEL 0461 887111